Il disastro di Svatovo per cancellare le prove sul caso del Volo MH17?

Sorgente: Il disastro di Svatovo per cancellare le prove sul caso del Volo MH17?

Annunci

L’applicazione extraterritoriale delle leggi USA

Bye Bye Uncle Sam

12079498_941931509186318_4239172647074121801_n

“Un aspetto importante e poco analizzato di cosa significano trattati come il TPP e il TTIP (USA-UE) è che stanno creando un “diritto internazionale” che in realtà è basato sulle leggi e la giurisprudenza degli USA (perché nessun Trattato o Accordo con questo Paese può contraddire le leggi o il Congresso USA). Ciò significa che tutti i Trattati firmati da questo Paese istituzionalizzano de jure l’applicazione extraterritoriale delle leggi USA.
La liberalizzazione commerciale (OMC e Trattati di libero commercio) potenzia questa operazione su scala mondiale.
I “tribunali di arbitraggio”, da parte loro, finiscono per consolidare questa struttura istituzionale, perché alle loro decisioni non si può, nella pratica, fare appello attraverso meccanismi legali che siano al di fuori dei trattati. Nessuna decisione di questi tribunali può essere modificata perché essi sono al di fuori della portata dei parlamenti o del potere giudiziario di ogni Paese.
Questo “diritto internazionale” ha permesso di…

View original post 253 altre parole

“L’America è una bomba pronta ad esplodere”

Bye Bye Uncle Sam

11855639_868651543183312_1361897555660675597_n

Gli Stati Uniti sono in declino. Anche se non tutti i maggiori traumi al sistema saranno devastanti, quando quello giusto arriva, il risultato potrebbe essere drammatico.

Non tutti gli esplosivi sono uguali. Sappiamo tutti che bisogna stare attenti con la dinamite. Meglio maneggiarla con cautela e non fumare mentre si è alle prese con essa.
Il Semtex è diverso. Si può farlo cadere. Si può lanciare. Si può mettere nel fuoco. Non succederà nulla. Cioè niente finché non si inserisce il detonatore giusto.
Per me, gli Stati Uniti – e la maggior parte del presunto libero Occidente – appaiono sempre più come un camion sistematicamente caricato di Semtex.
Ma è facile contrastare le grida di allarme con il fatto che il camion è stabile – perché è vero: è possibile gettare altre scatole nella parte posteriore, senza alcun pericolo reale. Assente il detonatore giusto, non è più pericoloso di un…

View original post 1.245 altre parole

(E io vi narrerò di un intervallo realE)

Nea: NuovaEcologiaArtistica

Le mie riflessioni estemporanee nascono sempre da dettagli piccolissimi. Questa, nello specifico, sorge naturalmente dalla singolare assonanza tra il Nome, anzi Cognome, di qualcuno con cui sono di recente venuta in contrasto e uno dei tre personaggi della storia che sto per raccontarvi, grazie alla quale ho avuto una delle migliori rivelazioni della mia vita.

Giorgioera un Cavaliere.

Ci ha raccontato di lui Jacopo da Varagine, nel libro LVIII della sua Legenda Aurea composta a partire dal 1260 circa.

Jacopo narra di una cittadella chiamata Selem, in Libia, in cui c’era un grande lago, profondo e oscuro. In esso, si nascondeva un drago malefico che uccideva, col suo putrido e fetente soffio, chiunque incrociasse la sua strada. Per placare la sua famelica brutalità, la popolazione gli prometteva in sacrificio due pecore al giorno. A un certo punto, però, le risorse cominciarono a consumarsi e gli abitanti furono costretti…

View original post 548 altre parole

USA: la storia mai raccontata

Bye Bye Uncle Sam

5526152“Peter Kuznick ed io abbiamo recentemente finito di lavorare ad una serie tv documentario “La storia non raccontata degli USA”. Lo faranno vedere in Russia sul canale “Pervii”. Il libro è stato scritto dopo il film, e non il contrario come di solito succede. I critici mi hanno accusato diverse volte della distorsione dalla verità, per questo abbiamo deciso di riportare il film sulla carta. Durante la creazione del libro, esattamente come anche della serie tv, abbiamo lavorato con tre gruppi indipendenti, i quali controllavano la veridicità dei fatti scritti. Abbiamo cercato di farlo al meglio possibile.
Abbiamo organizzato la vendita dei libri in tanti Paesi. Sono contento che dopo tutti gli sforzi, siamo riusciti a presentare il libro e il film anche in Russia. I Russi hanno un punto di vista diverso in riguardo agli sviluppi della Prima e Seconda guerra mondiale. Gli Americani non capiscono molto nella storia…

View original post 53 altre parole

La nostra condizione di tributari

Bye Bye Uncle Sam

11986492_10153626191861204_7314338791008622087_n

“I regolamenti dell’Aja del 1907, stabiliscono i criteri dell’occupazione militare non tanto sulla presenza militare in un Paese ma nella sua funzione. Se una presenza militare anche minuscola si assume la responsabilità della sicurezza del territorio (non importa di quale estensione) in cui è stanziata, si ha l’occupazione “de facto”. Le basi degli USA non garantiscono la nostra sicurezza, ma la loro. Non servono i nostri interessi ma i loro e quindi non sono legalmente “occupanti”. Il fatto che si dichiarino basi NATO o facciano riferimento agli accordi di Parigi del 1963 è una foglia di fico che nasconde la realtà: alcune basi italiane sono aperte anche ai paesi NATO nell’ambito degli accordi dell’Alleanza, ma le basi americane più grandi sono precedenti agli accordi NATO e sono state concesse con accordi bilaterali in un periodo in cui l’Italia non aveva alcuna forza di reclamare autonomia; anzi andava cercando qualcuno da…

View original post 141 altre parole